Corso CSP e CSE

 

Corso di abilitazione al ruolo di coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione (CSP) ed esecuzione (CSE)

(D.Lgs. 9 Aprile 2008, n.81Art. 98 – Allegato IV - 120 ore)

Il corso di 120 ore è stato approvato dalla Regione Emilia Romagna con Determinazione Dirigenziale n. 18249 del 09/10/2019: Attività non finanziate afferenti alla Formazione Regolamentata, ai sensi della DGR 460/19

OBIETTIVI

Il corso è finalizzato ad acquisire specifiche conoscenze giuridiche, tecniche, metodologiche e pratiche e a sviluppare capacità gestionali e relazionali necessarie alla figura del Coordinatore per la sicurezza in fase di progettazione (CSP) ed in fase di esecuzione (CSE).

In particolare, al termine del corso, i partecipanti saranno in grado di:

  • conoscere le norme vigenti in materia di prevenzione infortuni e igiene del lavoro e i principi fondamentali tecnico-procedurali utilizzati per progettare sistemi e procedure di sicurezza;
  • conoscere alcuni modelli organizzativi, comunicativi e relazionali per programmare e coordinare la sicurezza nei cantieri, nel rispetto dei ruoli e delle responsabilità di tutti i soggetti coinvolti nel processo costruttivo;
  • conoscere, comprendere e applicare le metodologie per l'elaborazione dei piani di sicurezza e coordinamento (PSC), dei piani operativi per la sicurezza (POS), piani sostitutivi della sicurezza (PSS);
  • redigere i fascicoli delle informazioni.
  • sviluppare strategie di comunicazione per dialogare con tutti i soggetti coinvolti nel processo costruttivo;
  • attivare sistemi relazionali capaci di mediare i possibili conflitti, al fine di realizzare obiettivi di prevenzione e sicurezza del lavoro e di qualità del prodotto.

IL CORSO COMPRENDE

  • Visite e simulazioni in CANTIERE EDILE;
  • lezione presso nota azienda produttrice di macchine edili industriali e ponteggi;
  • materiale didattico, casco da cantiere, giubbottino alta visibilità;
  • consulenza post-corso, a mezzo telefono o mail, per quesiti e dubbi;
  • consulenza nella redazione del primo PSC;

DESTINATARI

Architetti, Ingegneri, Geologi, Geometri, Agronomi, Forestali, Periti Industriali, Periti Agrari, Periti Agrotecnici secondo i requisiti dell' Art. 98 D.Lgs 81/08 (coordinato con il D.Lgs 106/09).

È necessario il possesso della Laurea o diploma di laurea in Architettura, Ingegneria, Geologia, Scienze Agrarie o Scienze Forestali ed ambientali, oppure del Diploma di Geometra, Perito Industriale, Perito Agrario o Agrotecnico.

È un corso abilitante rivolto a tutti coloro che, avendone i requisiti, intendono svolgere l’attività di predisposizione, applicazione e controllo delle misure di coordinamento per la sicurezza nei cantieri temporanei o mobili.

CREDITI FORMATIVI

  • ARCHITETTI
  • GEOMETRI

METODOLOGIA DIDATTICA

La formazione si svilupperà rispettando i contenuti imposti dall’allegato XIV al D.Lgs 81/2008 con un taglio pratico ed interattivo tra simulazioni e visita in cantiere, oltre a lavori di gruppo, discussioni di casi reali ed esercitazioni.

Il “Responsabile Scientifico del corso” (tecnico esperto nell’applicazione del D.Lgs 81/2008) costituirà, con la sua presenza costante, il punto di riferimento per i discenti; garantendo l’articolazione dell’intero percorso formativo e sviluppando con i corsisti le interconnessioni tra le varie lezione e i vari argomenti del corso.

DURATA E SVOLGIMENTO

120 ore totali + esame finale

Il corso è suddiviso in 17 incontri e si svolgerà tutti i martedì dal 5 Novembre 2019 al 10 Marzo 2020 (compresa la giornata dell’esame), con orario 9-13 e 14-18 .

OBBLIGHI DI FREQUENTAZIONE E REQUISITI PER L'ATTESTATO

È obbligatorio frequentare almeno il 90% del monte ore totale.
Tutti i partecipanti al corso firmeranno il registro delle presenze quotidianamente in ingresso e in uscita (mattina e pomeriggio)

L’abilitazione si otterrà al superamento della verifica finale di apprendimento prevista al termine del corso, alla quale si accederà solo se le assenze non saranno superiori al 10 % del monte ore totale.

PROGRAMMA DEL CORSO

Le linee guida del programma fanno riferimento all’allegato XIV del D.Lgs. 81/2008 e 106/09

Per approfondimenti.

PARTE TEORICA (96 ore)

Modulo giuridico (28 ore)

  • La legislazione di base in materia di sicurezza e di igiene sul lavoro; la normativa contrattuale inerente gli aspetti di sicurezza e salute sul lavoro; la normativa sull’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali;
  • Le normative europee e la loro valenza; le norme di buona tecnica; le direttive di prodotto;
  • Il Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro con particolare riferimento al Titolo I. I soggetti del Sistema di Prevenzione Aziendale: i compiti, gli obblighi, le responsabilità civili e penali. Metodologie per l’individuazione, l’analisi e la valutazione dei rischi;
  • La legislazione specifica in materia di salute e sicurezza nei cantieri temporanei o mobili e nei lavori in quota. Il titolo IV del Testo Unico in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • Le figure interessate alla realizzazione dell’opera: i compiti, gli obblighi, le responsabilità civili e penali;
  • La legge quadro in materia di lavori pubblici ed i principali decreti attuativi;
  • La disciplina sanzionatoria e le procedure ispettive.

Modulo tecnico (52 ore)

  • Rischi di caduta dall’alto. Ponteggi e opere provvisionali.
  • L’organizzazione in sicurezza del Cantiere. Il cronoprogramma dei lavori./li>
  • Gli obblighi documentali da parte dei committenti, imprese, coordinatori per la sicurezza.
  • Le malattie professionali ed il primo soccorso.
  • Il rischio elettrico e la protezione contro le scariche atmosferiche.
  • Il rischio negli scavi, nelle demolizioni, nelle opere in sotterraneo ed in galleria.
  • I rischi connessi all’uso di macchine e attrezzature di lavoro con particolare riferimento agli apparecchi di sollevamento e trasporto.
  • I rischi chimici in cantiere.
  • I rischi fisici: rumore, vibrazioni, microclima, illuminazione.
  • I rischi connessi alle bonifiche da amianto.
  • I rischi biologici.
  • I rischi da movimentazione manuale dei carichi.
  • I rischi di incendio e di esplosione.
  • I rischi nei lavori di montaggio e smontaggio di elementi prefabbricati.
  • I dispositivi di protezione individuali e la segnaletica di sicurezza.

Modulo metodologico/organizzativo (16 ore)
  • I contenuti minimi del piano di sicurezza e di coordinamento, del piano sostitutivo di sicurezza e del piano operativo di sicurezza.
  • I criteri metodologici per: a) l'elaborazione del piano di sicurezza e di coordinamento e l'integrazione con i piani operativi di sicurezza ed il fascicolo; b) l'elaborazione del piano operativo di sicurezza; c) l'elaborazione del fascicolo; d) l'elaborazione del P.I.M.U.S. (Piano di Montaggio, Uso, Smontaggio dei ponteggi; e) la stima dei costi della sicurezza.
  • Teorie e tecniche di comunicazione, orientate alla risoluzione di problemi e alla cooperazione; teorie di gestione dei gruppi e leadership.
  • I rapporti con la committenza, i progettisti, la direzione dei lavori, i rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza.

PARTE PRATICA (24 ore)

Esempi e stesura piani sicurezza e simulazioni di ruolo
  • Esempi di Piano di Sicurezza e Coordinamento: presentazione dei progetti, discussione sull'analisi dei rischi legati all'area, all'organizzazione del cantiere, alle lavorazioni ed alle loro interferenze;
  • Stesura di Piani di Sicurezza e Coordinamento, con particolare riferimento a rischi legati all'area, all'organizzazione del cantiere, alle lavorazioni ed alle loro interferenze. Lavori di gruppo.
  • Esempi di Piani Operativi di Sicurezza e di Piani Sostitutivi di Sicurezza.
  • Esempi e stesura di fascicolo basati sugli stessi casi dei Piano di Sicurezza e Coordinamento.
  • Simulazione sul ruolo del Coordinatore per la Sicurezza in fase di esecuzione.
  • VISITA IN CANTIERE (2 o più gruppi separati in caso di numero di partecipanti superiore a 15)

VERIFICA FINALE DI APPRENDIMENTO (OBBLIGATORIA)

Simulazioni e TEST
  • Simulazione al fine di valutare le competenze tecnico-professionali.
  • TEST finalizzati a verificare le competenze cognitive
parallax background